Assegnato il premio Enrico Davolio 2018 alla cooperativa sociale Sociosfera

Si è conclusa la fase di valutazione dei progetti pervenuti in risposta al "Premio Enrico Davolio 2018", iniziativa giunta alla sua terza edizione, che vuole ricordare e proseguire l’operato di Enrico Davolio, sostenendo progetti d’utilità sociale ed inclusivi in tutte le aree di prevenzione del disagio e di innovazione sociale.

Il premio, promosso dal consorzio CS&L con la collaborazione dei consorzi CCB di Monza e Consolida di Lecco per ricordare la figura di Enrico e la sua passione innovativa applicata al mondo della cooperazione sociale, è stato promosso grazie alle donazioni raccolte attraverso il "Fondo Enrico Davolio" attivo presso la Fondazione.

La Commissione di valutazione, composta da Marina Pecorelli Davolio, Daniele Davolio, Alessandra Giovannetti, Fabio Quassoli, Giancarlo Brunato, Luigi Losa, Marco Meregalli, Lorenzo Guerra, ha individuato come vincitore il progetto

"SCAMBI DI CURE"

Cooperativa Sociale Sociosfera Onlus

La proposta promuove forme comunitarie di presa in carico delle vulnerabilità del territorio a partire dalle risorse e dai nuovi bisogni dello stesso. Cittadini, realtà istituzionali, enti sociali, attori non convenzionali e nuovi facilitatori di fiducia (commercianti, farmacisti, medici, etc.), coordinati da assistenti sociali di prossimità, collaboreranno al fine di rispondere collettivamente a bisogni aggregati delle persone attraverso nuove forme di monitoraggio ed attivazione di cure comunitarie.

Il progetto è stato individuato tra i 6 in concorso, secondo criteri di originalità ed innovazione del progetto; fattibilità e sostenibilità del progetto; capacità di elaborare azioni di rete territoriali e di coinvolgimento del territorio; replicabilità e trasferibilità del progetto su altri territori; protagonismo dei beneficiari all’interno dei progetti; capacità di identificare bisogni nuovi; partenariato no profit profit.

Il progetto è stato scelto poiché ritenuto innovativo riguardo al tema della vulnerabilità: vengono introdotte le figure dei facilitatori di fiducia, è presente il coinvolgimento delle reti informali e  viene avviato il partenariato no profit – profit.

Novità 2018 è stata la menzione speciale a Coop. Soc. Cascina Biblioteca con il progetto "Più zappe, meno whatsapp"per l’originalità del tweet

“Perché quando sono sporche di terra, tutte le mani diventano nere”