Autonomi(AMO). Al via il percorso di autonomia per persone disabili adulte a Villasanta

L’associazione Amici della Speranza presenta il nuovo progetto avviato ad ottobre “Autonomi(AMO)” sostenuto dalla Fondazione con un contributo di 12.000 euro attraverso il bando Autonomia e Disabilità.

AutonomiAMO si propone di far sperimentare concretamente un percorso di autonomia a 25 persone disabili adulte con età compresa tra i 25 e i 55 anni. Gli obiettivi sono l’autodeterminazione, il distacco dalla famiglia d’origine o dalle figure di riferimento, il mutuo aiuto tra persone diversamente abili e l’empowerment. Attraverso il coinvolgimento della rete familiare, del territorio e del volontariato gli utenti potranno vivere un’esperienza di adultità concreta e auspicabile per il loro futuro.

Gli obiettivi del progetto sono molteplici e ripartiti in azioni che verranno realizzate su diversi target di persone (disabili, familiari, cittadinanza, rete,…).

Gli attori principali del progetto potranno sperimentare il distacco dalla famiglia di origine o dai loro punti di riferimento quotidiani, socializzare con pari in occasioni strutturate e di tempo libero per vivere in modo emancipato e indipendente.

I familiari potranno trovare uno spazio di confronto neutro di mutuo aiuto guidato che potrà aiutarli a elaborare il distacco e l’adultità del proprio congiunto.

Ulteriore obiettivo è quello del coinvolgimento attivo dell’Ente Locale e di tutta la cittadinanza affinché possa essere promossa una cittadinanza attiva e responsabile intorno a questa proposta. Gli attori del progetto potranno vivere la comunità e il territorio ridefinendo una progettualità innovativa e meno strutturata delle attuali risposte al bisogno che possa diminuire la possibilità che in futuro si debba ricorrere a ricoveri in strutture istituzionalizzate.

AZIONI

  • Durante Noi: Esperienza di autonomia e avvio dal “Durante noi” che prevede la possibilità di passare due notti consecutive ‘fuori casa’. Tale esperienza potrà nel tempo vedere l’aumento delle notti da trascorrere lontani dalla famiglia. Saranno coinvolte 8 persone (4 donne e 4 uomini).
  • Accompagnamento dei genitori e familiari: Incontri periodici durante l’anno per verificare la “tenuta” della famiglia. Si confrontando le esperienze, si condividono le difficoltà e si garantisce un supporto psicologico.
  • Serata insieme con i miei Amici: Gli utenti che non hanno aderito al progetto “durante noi” potranno comunque provare a stare una notte lontani da casa e dalla famiglia sostenuti e accompagnati da un educatore e un volontario. Questa potrebbe essere per alcuni l’occasione per avvicinarsi e aggiungersi all’esperienza più complessa del “durante noi” o comunque la possibilità di sperimentarsi in piccole autonomie.
  • Pranzo e/o cena a casa dei miei Amici: Proposta per 3 donne che già vivono in autonomia in una situazione abitativa stabile. L’obiettivo è quello di sperimentare la condivisione di piccole occasioni di incontro in autogestione favorendo l’invito presso la propria abitazione.
  • Pranzo domenicale a casa di Amici e Tempo libero domenicale: Alcune famiglie del territorio (Comune di Villasanta) una volta al mese (terza domenica del mese) si rendono disponibili ad aprire le porte di casa loro per la condivisione del pranzo della domenica. Successivamente al pranzo tutti gli aderenti si troveranno presso la sede dell’Associazione Amici della Speranza per condividere un pomeriggio di allegria e giochi con una presenza educativa e l’aiuto dei volontari.
  • Vacanza Estiva: Proposta di una settimana di soggiorno al mare.

L’Associazione “Amici della Speranza” nasce nel 1995 per sostenere progetti per la disabilità sostenuta dalla preesistente Cooperativa “La Speranza”. L’Associazione volontari gestisce il Centro Socio Educativo, servizio educativo diurno accreditato per persone con una disabilità psico-fisico-intellettiva di grado medio non necessitanti di assistenza sanitaria. Gli interventi  sono finalizzati allo sviluppo dell’autonomia personale, alla socializzazione e al mantenimento del livello culturale. Il Gruppo Autonomia Adulti, gestito dall’Associazione, nasce nel maggio 1996 e ha lo scopo di offrire momenti di socializzazione per le persone libere dalle attività lavorative, formative e senza altri impegni, che non trovavano spazi organizzati per il loro tempo libero.

La Fondazione da sempre è attiva a supporto dell’autonomia delle persone diversamente abili, con bandi specificatamente studiati e il fondo Durante e dopo di Noi che raccoglie donazioni finalizzate. Ha voluto sostenere questo progetto, riconoscendo il valore della trasversalità delle azioni e il coinvolgimento di differenti target e della comunità intera. Le attività previste potranno sicuramente promuovere una cultura diffusa sul tema, favorendo l’inclusione  attraverso la sensibilizzazione nel territorio.

Ricodiamo che la Comunità ha l’occasione di essere protagonista della scelta del progetto attraverso il meccanismo del bando a raccolta. Per confermare il contributo della Fondazione chiunque – cittadini, imprese, amministrazioni pubbliche, enti privati – può “votare” il progetto più sentito attraverso una donazione per raggiungere il target di 2.400 euro entro il 10 maggio 2019.

COME SOSTENERE IL PROGETTO:

Per sostenere il progetto è possibile effettuare un bonifico sui seguenti conti correnti intestati alla Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus, con causale: “Autonomi(AMO)”:

Banca Popolare di Milano – Iban: IT03 Q05034 20408 000000029299

C/C postale 1025487529