Dal marmo al missile: eventi e laboratori di metà settembre

Ricca programmazione di iniziative collaterali alla mostra "Dal marmo al missile",
allestita negli spazi dell'Orangerie della Reggia di Monza e dei Musei Civici degli Umiliati.

Si inizia alle 18 di giovedì 12 settembre con un'anteprima della videoinstallazione partecipativa promossa da Liberi Svincoli: "Progetto Leda: seduzione o sopruso?" sarà poi in mostra dal 3 al 6 ottobre al Monza International PV Festival che si svolgerà al teatro Binario 7. L'iniziativa a cura di Cristina Maurelli e Carlo Concina con il coordinamento di Giorgia Mosca è stato realizzata in collaborazione con la professoressa Emanuela Mancino, ideatrice e responsabile scientifica del Laboratorio di Filosofia e Pedagogia del Cinema con il sostegno della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus e dell’Università di Milano-Bicocca, dipartimento di Scienze umane per la formazione "R. Massa". All’anteprima di giovedì 12 saranno presenti gli studenti, i docenti e i formatori che hanno realizzato il progetto per un confronto con il pubblico.

Appuntamento sabato 14 settembre alle 15.30 all'Orangerie e alle 17 ai Musei Civici per le visite guidate gratuite: ad accompagnare i visitatori le "nostre" tre studentesse dell'Accademia di Belle Arti di Brera, impegnate in un'attività di tirocinio in mostra, e gli studenti di 4° C del liceo scientifico statale Paolo Frisi di Monza, coinvolti dallo scorso anno scolastico in un progetto di alternanza scuola lavoro. 

Le visite guidate gratuite proseguiranno per per l'intero mese di settembre (i sabati 21 e 28) e ottobre (5 e 12). 
Prenotazione obbligatoria a 
artgateopen@fondazionemonzabrianza.org.

Con settembre sono ricominciate anche le visite a cura degli studenti del liceo artistico Nanni Valentini: accompagneranno i visitatori alla scoperta delle opere in mostra all'Orangerie tutti i mercoledìgiovedìvenerdì domenica dalle 11 alle 20.

Il weekend è pensato anche per i più piccoli. Alle 15.30 di sabato 14 settembre il laboratorio "Nella bottega dell'artista: un giorno all'Isia", a cura dei Musei Civici e di Opera d'Arte Milano: "Per far capire ai bambini cos'era l'Isia, non c'è niente di meglio che mettersi all'opera, dopo aver osservato le opere più significative che aiuteranno a comprendere il concetto di "arti decorative" si comincerà subito a lavorare modellando la creta, per realizzare una formella a rilievo o un oggetti tridimensionale, ispirato a quanto visto in mostra", hanno anticipato gli organizzatori.  Per bambini dai 6 agli 11 anni. Durata: 90 minuti. Contributo: 8 euro

Domenica 15 settembre, invece, prenderà il via alle 14.30 il laboratorio a cura di Eos "Alla scoperta delle emozioni" negli spazi dell'Orangerie della Reggia di Monza: "Prendendo spunto dai più recenti sviluppi dell'arte contemporanea, nel corso del laboratorio ogni partecipante avrà la possibilità di realizzare un personalissimo ritratto – meglio: un'indagine della propria anima, traducendo le sensazioni sotto forma di collage multimaterico, attraverso la manipolazione di materiali inusuali e creando composizioni dall'aspetto fortemente materico". Per bambini e ragazzi dai 10 ai 14 anni. Contributo: 5 euro.

Sempre domenica 15 settembre, ma alle 15.30, in programma l'itinerario in città "Monza regina fra le regine: antichi mestieri" promosso da Demetra. Partenza dai Musei Civici di Monza e arrivo all'Orangerie della Reggia per una passeggiata alla scoperta delle tracce di mestieri dimenticati, tra tradizione e innovazione – proprio come accade tra le opere in mostra "Dal marmo al missile". Costo: 4 euro a persona e iscrizione obbligatoria: aea@demetra.net

Mercoledì 18 alle 18 l'appuntamento è di nuovo ai Musei Civici con "Cinque pezzi facili", un conversazione a cura di Dario Porta, conservatore dei Musei, intorno a 5 opere insolite e (apparentemente) ”facili” provenienti dalle collezioni civiche monzesi ed esposte nella mostra “Dal marmo al missile”.
 

In fotografia: Monza, 1951 di Anselmo Bucci.