Essere amministratore di sostegno…fianco a fianco

Con il progetto “Essere amministratore di sostegno…fianco a fianco” promosso dall’Associazione Stefania Onlus e concuso in questi giorni, la rete “Fianco a Fianco” ha potuto implementare il sistema di protezione giuridica realizzato nel territorio di Monza e Brianza grazie al progetto regionale “Amministratore di Sostegno”, garantendo servizi volti a supportare i cittadini che si trovano nella necessità di attivare o sostenere gli istituti di tutela e dell’amministrazione di sostegno previsti dalla legislazione italiana, a supporto delle persone fragili.

Il progetto ha permesso di gestire 7 sportelli di prossimità per informazioni e consulenza ai cittadini in collaborazione con i comuni, di aggiornare e coordinare i volontari attivi negli sportelli, di collaborare con il Tribunale e l’ASL sul tema della protezione giuridica.

Sono state inoltre realizzate attività di formazione per gli operatori sociali ed i volontari, in collaborazione con la Provincia MB, oltre ad attività di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza ed il coordinamento della rete Fianco a Fianco per sviluppare l’advocacy in tema di protezione giuridica delle associazioni di volontariato.

Nel corso del progetto 27 volontari hanno prestato oltre 5.000 ore di servizio ed hanno permesso l’apertura bisettimanale degli sportelli di prossimità; nel 2013 i contatti sono stati oltre 5.400. Dall’analisi degli accessi emerge come i familiari siano i primi fruitori del servizio con una percentuale altissima che si attesta intorno all’85%, confermando che l’amministratore di sostegno è una realtà che va davvero nella direzione dell’aiuto diretto alle famiglie che trovano finalmente un referente disponibile e preparato ad hoc in un momento di difficoltà e di scelte importanti per il presente e futuro del nucleo famigliare. (Dalla relazione finale del progetto)

maggiori dettagli