Eventi in mostra: “Progetto Leda: seduzione o sopruso?”

Speciale "Dal marmo al missile"
Eventi in mostra

Progetto Leda: seduzione o sopruso?
alle 18 di giovedì 12 settembre all'Orangerie della Reggia di Monza
un'anteprima della videoinstallazione partecipativa
in mostra dal 3 al 6 ottobre al Monza international PV Festival

Leda e il cigno: un mito greco di straordinaria attualità. Leda, regina di Sparta, addormentata sulle rive, viene svegliata da un cigno bellissimo e sinuoso: è Zeus trasformatosi nell’affascinante candido animale. Il re degli Dei, con questo inganno, riesce a possedere la bella regina. Ma si tratta di seduzione o di sopruso?

Il mito è stato interpretato e rappresentato molte volte nella storia dell’arte. Ispirati dall’opera di Arturo Martini dedicata appunto a Leda e il cigno, esposta presso l’Orangerie della Villa Reale di Monza in occasione della mostra “Dal  marmo al missile” promossa da Fondazione della Comunità di Monza e Brianza e Fondazione Cariplo, i corsisti del laboratorio hanno rivisitato in modo collettivo la tematica attraverso la lente tecnologica della video-arte, attualizzando il mito sia nel contenuto, sia nella rappresentazione cinematografica. In linea anche con la tematica della mostra in corso, hanno prodotto un’opera che dal “marmo” della scultura porta ai file video della più nuova tecnologia.

La metodica partecipativa, proposta durante il laboratorio da Cristina Maurelli in collaborazione con Emanuela Mancino, ha favorito il lavoro di gruppo e la creazione di un percorso didattico che ha condotto al prodotto artistico collettivo finale in forma di vdeoinstallazione.

Le immagini suggestive, realizzate dagli studenti e assemblate e rieditate dal videoartista Carlo Concina,  vengono proiettate su tre schermi che dialogano tra loro, proponendo differenti modalità di analisi e suggerendo interrogativi e riflessioni.

Il progetto di Liberi Svincoli a cura di Cristina Maurelli e Carlo Concina con il coordinamento di Giorgia Mosca è stato realizzato in collaborazione con la professoressa Emanuela Mancino, ideatrice e responsabile scientifica del Laboratorio di Filosofia e Pedagogia del Cinema con il sostegno della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus e dell’Università di Milano-Bicocca, dipartimento di Scienze umane per la formazione "R. Massa". All’anteprima di giovedì 12 saranno presenti gli studenti, i docenti e i formatori che hanno realizzato il progetto per un confronto con il pubblico.

Dopo l’anteprima all’Orangerie, la videoinstallazione sarà in mostra per 4 giorni, dal 3 al 6 ottobre, al Monza International PV Festival che si terrà al Binario 7: tutte le info su www.pvfestival.it.