Il 25 ottobre la quarta edizione del Festival del Parco di Monza

“L’epidemia ha bloccato la realizzazione del Festival in presenza ma non ci ha fermati: porteremo noi il Parco a casa di tutti.”

Domenica 25 ottobre i cittadini potranno seguire gratuitamente on line e in diretta il Festival del Parco di Monza con un importante palinsesto di eventi, ospiti e sorprese. Appuntamento a partire dalle ore 10 sulle pagine Facebook e sui siti del Festival, del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e dell’associazione Novaluna.

“Stiamo preparando – prosegue Cristina Sello – un palinsesto unico e di grande valore che miscela discipline e temi diversi, con i coinvolgimento di tante e diverse istituzioni e associazioni: sono previsti eventi, performance artistiche, concerti, visite guidate in luoghi sconosciuti, nelle cascine, nelle ville, nei mulini e in tanti spazi verdi incredibili per la loro bellezza e valore storico – culturale, insieme a presentazioni di libri con l’autore, incontri con personaggi noti, esperti, responsabili di altre regge e parchi storici italiani. Riusciremo a farvi entrare, con le nostre riprese, in luoghi sconosciuti, inaccessibili, misteriosi, nascosti o poco fruibili, accompagnati da esperti che ci guideranno e ci faranno capire quanto il Parco sia un bene di grande valore culturale, paesaggistico, storico, architettonico al di là dell’evidente elevata qualità ambientale e naturalistica. Insomma, riusciremo a portare il Parco a casa in una domenica d’autunno da trascorrere insieme in piacevole compagnia; con un’attenzione particolare a coloro che per distanza, impedimenti o disabilità fisiche non potrebbero mai partecipare direttamente ad un evento di tal genere e nemmeno vivere e godere delle bellezze del Parco di Monza.”

Si conosceranno gli alberi monumentali, il patrimonio botanico. Si parlerà di salute, alimentazione, benessere, di sport, agricoltura, della storia e del futuro di immobili storici abbandonati e dismessi, di questo nostro Parco non conosciuto, vissuto a volte con indifferenza se non addirittura sfregiato e vandalizzato.

Si affronterà il tema della sostenibilità e della compatibilità tra usi umani e ricadute sull’ambiente, le possibili buone pratiche, il problema dell’inquinamento e degli impatti climatici, l’importanza del Parco all’interno di un più ampio sistema di aree verdi da salvaguardare per la nostra salute e promuovere un positivo cambiamento dei nostri stili di vita.

Scopri qui il programma completo della giornata.

Parteciperà al Festival anche il segretario generale della Fondazione MB Marta Petenzi: interverrà nell’approfondimento dedicato alla “Green&Social Economy nel Parco“, in programma alle 14.30: con lei anche Lorenzo Del Bue, direttore di META Cooperativa Sociale, Luca Baglivo Responsabile Onlus Creda e Gabriele Meda, del Progetto Sensibili al Cambiamento. Scopri di più.

Questa del 2020 sarà un’edizione dedicata interamente ad Alfredo Viganó, architetto urbanista monzese e socio fondatore di Novaluna, grande conoscitore del Parco e della sua storia, e tra i primi a sostenere la coraggiosa idea di fare il Festival.

I video e gli eventi del Festival 2020 resteranno on line e potranno essere rivisti in qualunque momento sulle pagine Fb e sui siti dei promotori.

Il Festival è ecosostenibile, con la certificazione GreenFEST – Green Festivals and Events through Sustainable Tenders, riconosciuta da Anci Lombardia in quanto risponde ai Criteri Ambientali Minimi per l’organizzazione e la gestione degli eventi culturali.

Il Festival è promosso e organizzato dall’associazione Novaluna con Reggia di Monza e realizzato grazie all’adesione e alla partecipazione di: Amici della Musica, BrianzaBiblioteche, Campsirago Residenza e Pleiadi, Circolo Fotografico Monzese, Consorzio Comunità Brianza, CREDA Onlus, Donne della Terra, Ensemble Sangineto, Fondazione Stefania, GEV del Parco Regionale Valle del Lambro, Gruppo intervento, Guidarte, Italia Nostra, La Nuova Famiglia, Legambiente, Libreria Virginia e Co., META Cooperativa sociale, Musicamorfosi, Pro Monza, Slow Food Monza e Brianza, SpazioCinema Anteo, Trekking Italia e con Progetto TikiTaka Equiliberi di essere.

La Fondazione MB ha sostenuto l’organizzazione del Festival attraverso la Call 03 Fase 2: ogni contributo può fare la differenza.
Dona anche tu ❤: https://bit.ly/351cjnm

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare