Stanziati 600.000 euro per 58 nuovi progetti con i bandi 2017

Mercoledì 19 luglio si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei progetti selezionati con i primi bandi 2017. Dopo i saluti della dottoressa Giovanna Vilasi, Prefetto di Monza e Brianza, il Presidente Giuseppe Fontana ha introdotto la presentazione dei 58 nuovi progetti sociali e culturali selezionati, con uno stanziamento complessivo di 596.400 euro, derivanti da risorse territoriali messe a disposizione da Fondazione Cariplo.

Le aree: adolescenti e pre-adolescenti in difficoltà, marginalità socio-economica, assistenza sociale, multiculturalità, interventi a supporto di minori stranieri non accompagnati

“Abbiamo ricevuto dalle organizzazioni non profit numerose richieste di finanziamento, soprattutto su alcune linee di finanziamento, come quella dedicata agli adolescenti e pre-adolescenti in situazioni di difficoltà: 76 i progetti presentati in totale. La scelta non è stata semplice in quanto la qualità progettuale e le necessità specifiche negli anni sono cresciute. Abbiamo privilegiato progettazioni in linea con gli obiettivi dei singoli bandi che promuovessero l’attivazione di reti di collaborazione e del volontariato, senza dimenticare uno sguardo attento all’utilizzo efficiente delle risorse economiche ed alla sostenibilità degli interventi. Abbiamo voluto inoltre riconoscere esperienze che costituiscono l’evoluzione di progettazioni che, avviate in anni precedenti, hanno ottenuto risultati e valutazioni positive. Non abbiamo inoltre tralasciato una riflessione a livello “geografico”: gli stanziamenti dei bandi si distribuiscono in modo abbastanza uniforme nei cinque distretti della Provincia di nostra competenza.

In particolare mi preme evidenziare tre aree: il bando sperimentale dedicato ad interventi a sostegno di minori stranieri non accompagnati, tema emergente nella nostra Comunità in relazione all’attuale contesto internazionale. Gli interventi selezionati sono particolarmente interconnessi e complementari tra loro ed auspichiamo possano consentire una risposta strutturale al fenomeno, partendo da una sperimentazione pilota frutto di tavoli tecnici di confronto tra le organizzazioni che operano nell’area. L’obiettivo è avviare all’autonomia minori coinvolti nel flusso migratorio attraverso interventi di prima e seconda accoglienza ed azioni di supporto agli operatori che si trovano ad affrontare nuove problematiche per il nostro territorio.

La seconda area rilevante è la marginalità sociale che continua ad essere un ambito con criticità nella nostra Provincia. Nel tempo abbiamo riscontrato una crescita della qualità progettuale: dalla semplice consegna di sussidi economici  si è passati all’accompagnamento ed affiancamento della famiglia o persona in difficoltà con azione volte a stimolarne le capacità e il reinserimento sociale e lavorativo attraverso il coinvolgimento di volontari adeguatamente formati.

Il bando dedicato ad adolescenti e pre-adolescenti ha visto un elevato numero di progettazioni in relazione alle risorse stanziate inizialmente. Considerata la qualità progettuale, il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto opportuno deliberare l’utilizzo di risorse aggiuntive per premiare i progetti meritevoli, con particolare attenzione a quelle progettazioni che avessero strutturato una solida relazione con le scuole del territorio.

Ora la vera protagonista sarà la nostra Comunità che potrà sostenere con donazioni le progettazioni più sentite”. Giuseppe Fontana, Presidente della Fondazione

Durante la conferenza stampa Marta Petenzi, Segretario Generale, ha illustrato alcuni dati di dettaglio relativi all'attività erogativa e a seguire sono state presentate alcune progettazioni esemplificative delle aree di intervento. Sono intervenuti:

 

  • Filippo Bolognesi e Andrea Colciago – Rete progetti minori stranieri non accompagnati
  • Stefania Perduca – Ass. Ohana
  • Martino Borgonovo – Banco di Solidarietà Madre Teresa Onlus
  • Luciana, Versolatti – Coop.Soc. Eos Onlus e Ass. Genitori si diventa
  • Roberto Lissoni – Ass. Uniti nella diversità

Ora la vera protagonista sarà la nostra Comunità che potrà sostenere con donazioni le progettazioni più sentite. Anche quest’anno la Fondazione ha infatti voluto insistere sull’importanza del coinvolgimento della Comunità e della sensibilizzazione sul tema del dono attraverso il meccanismo del bando con raccolta: chiunque, cittadini, imprese, amministrazioni pubbliche, può “votare” il progetto più sentito attraverso una donazione indirizzata ai singoli progetti. Riceveranno conferma del contributo della Fondazione  i progetti che susciteranno donazioni pari ad un target di raccolta proporzionale al contributo stanziato dalla Fondazione; tale importo sarà destinato interamente al progetto e liquidato all’organizzazione per la sua realizzazione.

I 58 PROGETTI

BANDO 2017.2 – 19 PROGETTI PER ADOLESCENTI E PRE-ADOLESCENTI

Laboratori con i ragazzi, incontri e serate sul disagio giovanile per i genitori, doposcuola, sportelli psicologici a scuola, percorsi per rafforzare l’autostima, supporto nello studio, spazi di aggregazione, sviluppo di connessioni e reti tra centri ed agenzie educative, tirocini e stage… ecco alcuni degli ingredienti dei progetti selezionati con questo bando che hanno come obiettivo il  benessere di adolescenti e pre-adolescenti in difficoltà, contrastandone sentimenti di solitudine ed apatia. Stanziamento complessivo: 169.600 euro.

Progetti selezionati

 

BANDO 2017.3. 12 PROGETTI AL VIA NELL'AREA ASSISTENZA SOCIALE

Il ventaglio degli progetti selezionati è molto ampio: le attività spaziano dal accompagnamento di familiari di pazienti post comatosi al sostegno a persone affette da Parkinson, Alzheimer e Cancro con un supporto informativo e psicologico; dallo sviluppo di percorsi sull’affettività per ragazzi con sindrome Down, ad interventi dedicati a persone anziane e a famiglie adottive. Stanziamento complessivo:  121.300 euro.

Progetti selezionati

2017.4. 11 PROGETTI PER CONTRASTARE LA MARGINALITÀ

Gli undici progetti selezionati supporteranno nuclei familiari e persone in temporanea difficoltà attraverso l’erogazione di sussidi economici, l’aiuto alimentare ed interventi di accompagnamento e di formazione per il soggetto beneficiario, attività che favoriranno l’occupabilità e il reinserimento lavorativo, accompagnati da forme di tutoraggio per il soggetto beneficiario, nell’ottica di una sua autonomia futura.  Stanziamento complessivo:  150.500 euro

Progetti selezionati

BANDO 2017.8 MULTIETNICITÀ. SELEZIONATI 11 PROGETTI

I progetti individuati  vogliono favorire l’integrazione e la conoscenza reciproca tra le diverse culture che compongono la nostra società, attraverso serate, conferenze, cineforum, laboratori artistici, corsi di italiano, eventi, che possano contribuire ad allontanare paure e pregiudizi ed a creare quei legami sociali alla base di un’integrazione pacifica e sinergica. Stanziamento complessivo: 50.400 euro

Progetti selezionati

 

BANDO 2017.10 MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI. SELEZIONATI 5 PROGETTI

Gli interventi selezionati riguarda sia la prima che la seconda accoglienza, di minori stranieri non accompagnati, che necessitano di un'attenzione specifica, orientata a percorsi di autonomia e di formazione al lavoro. Gli interventi riguardano anche aspetti formativi e di orientamento sugli operatori che si trovano ad affrontare necessità nuove per il nostro territorio. Stanziamento complessivo: 104.600 euro

Progetti selezionati

COME CONTRIBUIRE ALLA REALIZZAZIONE DEI PROGETTI SELEZIONATI

Affinché la Fondazione deliberi in via definitiva il proprio contributo per il progetto, dovranno pervenire alla Fondazione entro il 25 gennaio 2018 donazioni pari almeno al 20% del contributo stanziato (10% per il bando sulla multietnicità), utilizzando le seguenti coordinate:

Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus

  • IBAN: IT21 Z05584 20400 000000029299
  • C/C postale 1025487529
  • Con carta di credito dal sito www.fondazionemonzabrianza.org
  • Causale: “titolo del progetto”

La Fondazione farà pervenire ai donatori, esclusivamente su richiesta a segreteria@fondazionemonzabrianza.org, la certificazione per usufruire dei benefici fiscali previsti dalla normativa vigente. Si segnala che i bonifici sono titoli già sufficienti per l’ottenimento dei benefici fiscali.